Presentazione a ROMA

26/03/2014

Grande successo di pubblico per l’incontro con Veit Heinichen a Roma. Lo scrittore  tedesco, naturalizzato triestino, ha presentato l’ultimo romanzo “Il suo peggior nemico” all’Ergo Bar della Garbatella, vivace quartiere romano a ridosso della Terza Università di Roma, in un proficuo dialogo con il candidato premio Strega Roberto Riccardi, a cui si è unito anche lo scrittore Massimo Carlotto. La serata, il cui tema era la globalizzazione del crimine, è stata un’occasione di riflessione sui confini che sono superati dall’economia, dalla cultura e dal crimine organizzato. Veit Heinichen, nato su un confine e approdato a un altro, ha sottolineato che questo “offre una differente formazione d’animo” che stimola alla comprensione della diversità e della complessità e rappresenta insieme un doppio stimolo nel bene e nel male. Preziosa la partecipazione di Barbara Gruden, Diego Zandel e Marino Vocci,  costruttori di ponti e saltatori di muri, insieme all’ex premier Enrico Letta.