“Una certezza è che con i romanzi di Veit Heinichen è impossibile annoiarsi: con teutonica precisione ne sforna uno ogni due anni. E con fantasia tutta italiana ogni volta trova modo di rendere diverso il suo protagonista Proteo Laurenti.”  Pietro Cheli – Il Criticone

“Il tratto che caratterizza lo stile dell’autore, una saggezza disincantata che si unisce a una grande sensibilità nel tracciare i profili di tutti, vittime e carnefici, uomini e donne.”  Fabiana della Valla – Messaggero Veneto

“Veit Heinichen è e rimane il Fellini del romanzo noir”  Walter Grünzweig

“Veit Heinichen è molto più di un abile narratore di avvincenti storie criminali, è una sorta di cronista dei cambiamenti europei. Chi legge Heinichen ha il piacere di imparare a osservare l’Europa con altri occhi”  Volker Albers

Il nuovo romanzo di Veit Heinichen

in libreria dal 19 febbraio 2020!

Veit Heinichen abbandona temporaneamente Proteo Laurenti ma ritorna con uno straordinario thriller politico di ampio respiro e senza confini geografici, come anticipato fin dal titolo.
L’interesse dell’autore continua dunque a essere rivolto alle tematiche di attualità, e anche la penna, la critica e l’attenta lettura della società sono quelle a cui siamo piacevolmente abituati.

FACEBOOK POSTS

3 days ago

Veit Heinichen

La meraviglia della letteratura raccontata dalla bellezza delle immagini.

Grazie a Pordenonelegge per questo bellissimo viaggio!

pordenonelegge.it - Festa del libro con gli autori
Viaggi (digitali) d'autore #3 Il terzo appuntamento on web di “Friuli Venezia Giulia terra di scrittori. Alla scoperta dei luoghi che li hanno ispirati”, il nuovo progetto promosso da Fondazione #pordenonelegge con Regione Friuli Venezia Giulia e @Friuli Venezia Giulia Turismo, per abbracciare con un solo sguardo, il Friuli Venezia Giulia, un territorio generoso di talenti letterari e di luoghi capaci di intrigarli. Il viaggio continua nella Trieste di Veit Heinichen. Lo scrittore tedesco, autore di riferimento per le trame gialle del nostro tempo, è voce narrante della Trieste del mistero: quella che affiora scavando nelle trame della storia della città, sottotraccia nelle luminose giornate di sole e mare, la Trieste bella e tragica, scolpita nella storia di Miramare e di Massimiliano d’Asburgo-Lorena, nella memoria di Johann Joachim Winckelmann. Una Trieste affascinante, crocevia di storie e di culture, tutta da scoprire, dai tavolini del Caffè San Marco all'altopiano del Carso... Partite con noi!
... See MoreSee Less

 

Comment on Facebook

Grazie infinite a te! ♥️

Grazie, le sue descrizioni sono sempre originali! Spero di vederla presto in biblioteca a Ronchi!